Brain Gym - Kinesiologia Educativa Padova - Kinesiologia Padova

Vai ai contenuti
“Mi dà una speranza enorme sapere che,  livello neurologico, niente è immutabile, che il cervello è sempre pronto a uno sviluppo costante, che è solo destinato a ricrearsi di fronte alle proprie sfide”. Randal Mc Chesney
Brain Gym
il BRAIN GYM - KINESIOLOGIA EDUCATIVA
la Kinesiologia dell'apprendimento

“La piccola Keisha trova il proprio equilibrio nel percepire la connessione offerta dalla voce della madre e dal suo odore, mentre nella calda solidità delle spalle del padre trova la sicurezza di essere tenuta saldamente e il suo primo impulso a tenere la testa eretta, mentre ricalibra il suo equilibrio vestibolare. Quando sta sulla pancia o si rotola avanti e indietro, gran parte del suo movimento inizia dalla linea mediana centrale. Quando si muove avanti e all’indietro, o sposta il suo peso da un lato all’altro, la linea verticale del suo corpo diventa il suo asse. Queste azioni aiutano Keisha a stabilire una relazione equilibrata tra le spalle e le anche opposte, rinforzando  i muscoli posturali centrali che iniziano così a organizzare tutti i loro schemi motori, mentre una risposta allo stress porterà l’energia nelle braccia e nelle gambe, lontano dal suo centro…”  Paul e Gail Dennison, Brain Gym, Tigulliana.

In questo stralcio del testo citato è sottesa tutta la profondità di questa meravigliosa Kinesiologia. Il movimento è apprendimento e senza uno sviluppo completo di tutti i riflessi primitivi, per almeno i primi 18 mesi di vita, non potrà avvenire uno sviluppo adeguato del cervello e di tutte le sue facoltà.
Brain Gym si occupa di “annodare i fili interrotti o sfilacciati” nello sviluppo del sistema nervoso dei primi anni di vita e, di conseguenza, agire sull’apprendimento, ovvero sulla persona nella sua interezza se è vero che  l'atto dell'apprendere coincide con l’essere "umani".

le 26 attività  del Brain Gym
"Quando un bambino si muove imita tutto ciò che è intorno a lui mentre raccoglie e codifica un miriade di relazioni possibili tra occhi, mani, anche spalle e la linea mediana, che stabilisce gli schemi posturali da aggiungere alla mappa dei propri movimenti. Se questa maturazione non viene interrotta da lesioni, malattie o stress emotivi, da nutrizione inadeguata o qualsiasi altra limitazione fisica, il soggetto passerà ogni momento da sveglio a cercare nuovi modi per impadronirsi delle proprie attività nello spazio e nella gravità…la integrazione dei movimenti potrebbe non venire completata nei tempi appropriati, perciò, attraverso l’uso giocoso delle 26 attività, è possibile per chi ha saltato alcuni passi evolutivi cruciali riconnettersi più tardi nella vita con le sue attività di stabilizzazione, locomozione e coordinazione occhio-mano". Brain Gym, op.cit.

le Competenze fisiche per l'apprendimento
La Kinesiologia Educativa individua 3 competenze fisiche per l’apprendimento, collegate alle 3 dimensioni corporee: organizzazione/stabilità collegate alla dimensione alto-basso, focalizzazione/partecipazione, collegate alla dimensione avanti-indietro, comunicazione/elaborazione, collegate alla dimensione destra-sinistra. A ogni dimensione corrisponde un gruppo di ATTIVITA’ che facilitano l’attivazione e la ri-attivazione delle competenze. Tutte insieme costituiscono le 26 attività o i 26 movimenti del Brain Gym.
Privacy Policy





Privacy Policy


Torna ai contenuti